Acrocomia crispa

Famiglia : Arecaceae

Testo © Pietro Puccio

JPEG - 246.3 Kb
Nativa di Cuba, l’Acrocomia crispa si riconosce subito dal tronco spinoso, rigonfio nella zona mediana © Giuseppe Mazza

L’ Acrocomia crispa (Kunth) C.F.Baker ex Becc. (1912) è originaria di Cuba dove è distribuita in tutta l’isola su suoli calcarei.

Il nome del genere deriva dalla composizione dei termini greci “akros” = cima, punta e “kome” = ciuffo, capelli, con riferimento alla folta chioma alla cima del fusto; il nome della specie è il termine latino “crispa” = ricciuta, ondulata.

La specie è generalmente nota come Gastrococos crispa (Kunth) H.E.Moore (1968), essendo stata solo di recente inclusa nuovamente nel genere Acrocomia.

E’ chiamata localmente “corojo”, mentre nei paesi anglofoni è nota come “cuban belly palm”.

Fusto solitario, alto fino a circa 10 m, coperto da robuste spine nere tranne che nella parte più vecchia, piuttosto sottile alla base (30 cm circa di diametro) e con un caratteristico, pronunciato, rigonfiamento nella zona mediana. La chioma è densa, con foglie pennate, spinose, lunghe 2,5 m, le pinnule, di colore verde scuro superiormente e verde azzurro chiaro inferiormente, sono distribuite ad angoli diversi sul rachide.

Infiorescenze spinose tra le foglie portanti fiori di entrambi i sessi di colore giallo; i frutti globosi, giallo arancio, di circa 2,5 cm di diametro, contengono una discreta quantità di olio utilizzato a scopo alimentare.

I semi sono notoriamente di non facile germinazione ed impiegano solitamente da alcuni mesi ad un anno per germinare.

Malgrado la diffusa presenza di spine e la lenta crescita è una specie di grande valore ornamentale da utilizzare in ampi spazi ed in pieno sole nelle zone tropicali, subtropicali e temperato calde; da adulta sopporta lunghi periodi di siccità e temperature minime dell’ordine di -2/-3 °C per brevi periodi.

Sinonimi: Cocos crispa Kunth (1817); Astrocaryum crispum (Kunth) M.Gómez (1893); Gastrococos crispa (Kunth) H.E.Moore (1968); Gastrococos armentalis Morales (1866); Acrocomia armentalis (Morales) L.H.Bailey & E.Z.Bailey (1941).

 

→ Per apprezzare la biodiversità all’interno della famiglia delle ARECACEAE e trovare altre specie, cliccare qui.

 

Archivio fotografico di Giuseppe Mazza

_G-128-8_Gastrococos_crispa
Photomazza : 70.000 colour pictures of animals and plants