Araucaria luxurians

Famiglia : Araucariaceae

Testo © Pietro Puccio

JPEG - 206.1 Kb
L’Araucaria luxurians è un sempreverde colonnare per i climi caldi © Giuseppe Mazza

La specie è originaria della Nuova Caledonia dove vive confinata in piccole popolazioni isolate superstiti nella parte centrale e meridionale dell’isola, dal livello del mare a circa 1000 m di altitudine, su suoli ultrabasici.

Il nome del genere deriva da quello di una etnia cilena, gli Araucanos, nei cui territori vive la prima specie scoperta, l’ Araucaria araucana; il nome specifico è il termine latino “luxurians” = lussureggiante, rigoglioso, con ovvio riferimento.

Nomi comuni: coast araucaria (inglese); araucaria de Nouvelle Calédonie (francese); araucária de Nova Caledônia (portoghese); pino luxuriante (spagnolo).

L’ Araucaria luxurians (Brongn. & Gris) de Laub. (1970) è un albero sempreverde colonnare, alto fino a circa 30 m, con tronco cilindrico, eretto, dalla corteccia grigiastra che si sfalda in sottili strisce verticali, con 5-7 rami laterali principali, lunghi 2-3 m, disposti in verticilli (inseriti circolarmente sullo stesso nodo).

Presenta foglie con marcato dimorfismo, le foglie delle piante giovani sono ovate, lunghe 0,6-1,2 cm, quelle delle piante adulte sono simili a scaglie imbricate, lunghe circa 0,6 cm e larghe 0,5 cm.

Infiorescenze terminali, “coni”, unisessuali sulla stessa pianta, quelli maschili, prodotti nella metà inferiore della chioma, sono cilindrici, di 12-17 cm di lunghezza e 2,5-2,8 cm di diametro, costituiti da scaglie triangolari e appuntite con 12-15 sacche polliniche, quelli femminili, prodotti nella parte superiore della chioma, di 10-12 cm di lunghezza e 8-10 cm di diametro, sono costituiti da brattee lunghe fino a 1 cm disposte a spirale, di forma pressoché obovata con sottile ala laterale ed apice appuntito, ciascuna fusa con una scaglia ovulifera nella parte interna.

I semi sono lunghi 3-3,5 cm con ali laterali triangolari che ne favoriscono la dispersione tramite il vento. Si riproduce per seme in terriccio drenante, mantenuto umido, alla temperatura di 22-24 °C.

Specie molto ornamentale, ma poco diffusa, coltivabile nelle zone a clima tropicale, subtropicale e temperato caldo, in pieno sole, le piante giovani richiedono una leggera ombreggiatura; non è particolarmente esigente riguardo al suolo purché profondo e drenante.

Utilizzabile come esemplare isolato o in gruppo in grandi parchi e giardini, anche in prossimità del mare.

La specie è inserita nella lista rossa della IUCN (International Union for the Conservation of Nature and Natural Resources) come “Endangered” (ad altissimo rischio di estinzione in natura nel prossimo futuro).

Sinonimi: Araucaria cookii var. luxurians Brongn. & Gris (1871); Araucaria columnaris f. luxurians (Brongn. & Gris) E.H.Wilson (1926); Eutassa luxurians (Brongn. & Gris) de Laub. (2009).

 

→ Per apprezzare la biodiversità all’interno della famiglia delle ARAUCARIACEAE cliccare qui.

 

Archivio fotografico di Giuseppe Mazza

_A-384-1_Araucaria_luxurians
Photomazza : 70.000 colour pictures of animals and plants