Bulbophyllum woelfliae

Famiglia : Orchidaceae

Testo © Pietro Puccio

JPEG - 96.6 Kb
Epifita delle Filippine, il Bulbophyllum woelfliae è di facile coltura. Splendidi fiori a stella di 8-12 cm © Giuseppe Mazza

La specie è originaria delle Filippine dove cresce sugli alberi delle foreste umide tra 100 e 1400 m di altitudine.

Il Bulbophyllum woelfliae Garay, Senghas & K.Lemcke (1996) è una specie epifita con pseudobulbi ovoidi, di 2 cm di lunghezza, distanziati di 1-3 cm su un rizoma strisciante radicante ai nodi con radici filiformi.

Foglia solitaria, all’apice dello pseudobulbo, ovato-ellittica con apice ottuso, di circa 2,5 cm di lunghezza e 1,5 cm di larghezza, di colore verde chiaro, coriacea.

Infiorescenza dalla base dello pseudobulbo o dai nodi del rizoma, lunga 8-10 cm, portante un singolo fiore, di 8-12 cm di diametro, con sepali caudati e labello mobile, di colore bianco fittamente maculato di porpora, inodore; il fiore dura pochi giorni, aprendosi al mattino e chiudendosi intorno a mezzogiorno.

Si riproduce per seme, in vitro, e a livello amatoriale per divisione, con ciascuna sezione provvista di almeno 3-4 pseudobulbi.

Specie fiorifera e di facile coltivazione dai grandi fiori, anche in rapporto alle dimensioni della pianta, la cui bellezza compensa la breve durata, richiede una posizione leggermente ombreggiata e ventilata, temperature intermedie, 20-30 °C, con valori minimi non inferiori a 15 °C, ed elevata umidità atmosferica, 75-85 %.

Innaffiature e nebulizzazioni frequenti durante la fase di crescita, leggermente più diradate durante la stasi vegetativa, utilizzando acqua piovana, demineralizzata o da osmosi inversa, e concimazioni mensili con un prodotto bilanciato idrosolubile, con microelementi, a 1/5 della dose riportata sulla confezione.

Viene preferibilmente montata su tronchetti, pezzi di corteccia o zattere di sughero con dello sfagno alla base per mantenere l’umidità. I trapianti, quando strettamente necessario, vanno effettuati alla ripresa vegetativa.

La specie è iscritta nell’appendice II della CITES (specie per la quale il commercio è regolamentato a livello internazionale).

 

→ Per apprezzare la biodiversità all’interno della famiglia delle ORCHIDACEAE e trovare altre specie, cliccare qui.

 

Archivio fotografico di Giuseppe Mazza

/b-231-1_bulbophyllum_woelfliae
Photomazza : 70.000 colour pictures of animals and plants