Doryanthes palmeri

Famiglia : Doryanthaceae

Testo © Pietro Puccio

JPEG - 86.4 Kb
La spettacolare e pesante inforescenza supera il metro, con fiori di 10-12 cm © Mazza

La Doryanthes palmeri W. Hill ex Benth. (1873) è originaria delle zone costiere dell’Australia (Queensland e Nuovo Galles del Sud), dove cresce su scoscesi pendii esposti o sporgenze rocciose.

Il nome generico deriva dal greco “dόry” = lancia ed “ánthos” = fiore, con riferimento alla forma della infiorescenza; la specie fu dedicata al primo ministro del Queensland dell’epoca, Arthur Hunter Palmer (1819-1898).

Nomi comuni: “giant rosette plant”, “giant spear lily”, “queensland mountain lily”, “palmer spear-lily”, “spear lily” (inglese); “doryanthes de palmer” (francese); “speer- blumen”, “speerlilie” (tedesco); “espiguilla australiana” (spa- gnolo); “doriantes” (portoghese).

Specie erbacea perenne di lenta crescita, costituita da una rosetta di numerose foglie lanceolate lunghe circa 2 m, ma che in natura possono superare i 3 m di lunghezza e 20 cm di larghezza, di colore verde brillante.

L’infiorescenza, su un peduncolo lungo 2-4 m dotato di corte foglie, prima eretto poi inclinato per il peso dei fiori, è lunga 1-1,2 m con numerosi fiori di colore rosso vivo, lunghi 10-12 cm, all’interno di brattee rossastre.

I frutti sono capsule ovoidi lunghe circa 8 cm contenenti numerosi semi piatti. Si riproduce per seme, impiegando intorno a 13 anni per la prima fioritura, o per germogli basali, prodotti piuttosto raramente.

Specie imponente che necessita di ampi spazi, coltivabile nelle aree a clima tropicale, subtropicale e temperato caldo, in pieno sole o parziale ombra, su suoli anche poveri, ma ben drenanti. Può essere coltivata in contenitore, dove naturalmente assume dimensioni ridotte, in ambiente molto luminoso.

Può resistere da adulta a lunghi periodi di siccità ed a temperature intorno a – 4°C, pur perdendo la parte aerea, ma con danneggiamento delle infiorescenze già intorno a 0°C. Resiste anche agli incendi, piuttosto frequenti in natura, che anzi danno nuovo vigore e stimolano la crescita di germogli basali e la germinazione dei semi.

Sinonimi: Doryanthes excelsa var. palmeri (W.Hill ex Benth.) F.M.Bailey (1883); Doryanthes larkinii C.Moore (1885); Doryanthes guilfoylei F.M.Bailey (1893); Doryanthes palmeri var. larkinii (C.Moore) C.Moore & Betche (1893); Doryanthes excelsa var. guilfoylei (F.M.Bailey) F.M.Bailey (1902).

 

Archivio fotografico di Giuseppe Mazza

_D-60-5_Doryanthes_palmeri
Photomazza : 70.000 colour pictures of animals and plants