Grevillea leucopteris

Famiglia : Proteaceae

Testo © Pietro Puccio

JPEG - 123.5 Kb
Le fioriture della Grevillea leucopteris sono spettacolari ma, per alcuni, maleodoranti © Giuseppe Mazza

La specie è originaria dell’Australia sud occidentale dove cresce nella macchia arbustiva su suoli poveri sabbiosi.

Il genere è dedicato al collezionista inglese Charles Francis Greville (1749-1809), che fu tra i fondatori della Royal Horticultural Society; il nome specifico è la combinazione dei termini greci “leukos” = bianco e “pteron” = piuma, ala, con riferi- mento al fogliame.

Nomi comuni: old socks, plume grevilea, smelly socks grevillea, white plume grevillea (inglese).

La Grevillea leucopteris Meisn. (1855) è un arbusto sempreverde compatto, alto 2-5 m, con foglie pennate, coriacee, lunghe 10-35 cm, composte da 8-23 segmenti lineari di colore grigioverde superiormente, densamente tomentosi inferior- mente, lunghi 5-20 cm e larghi 1-5 mm.

Infiorescenze terminali a pannocchia che emergono per 1-1,5 m sopra il fogliame, su un robusto peduncolo arcuato, composte da 5-14 racemi lunghi fino a circa 16 cm, con caratteristiche brattee floreali e peduncolari di colore rosa scuro nella fase iniziale della fioritura, e fiori ermafroditi autofertili, su un pedicello lungo 0,5-1 cm. Perianzio di colore bianco crema, formato da 4 tepali lunghi circa 0,6 cm, e pistillo lungo 2,5-3,3 cm dello stesso colore; i fiori, ricchi di nettare, emanano un penetrante odore, in particolare nelle ore notturne, considerato da molti sgradevole.

I frutti sono follicoli ellissoidi compressi, lunghi 2-2,4 cm, contenenti due semi. Si riproduce per seme in terriccio sabbioso mantenuto umido, alla temperatura di 20-22 °C, e talea semilegnosa.

Specie dalla fioritura spettacolare, ma dal particolare e intenso odore che ne scoraggia l’uso nelle immediate vicinanze di abitazioni e luoghi di sosta, coltivabile in pieno sole nelle zone a clima subtropicale e temperato caldo di tipo mediterraneo, ma riesce ad adattarsi anche a zone caratterizzate da estati umide, a differenza di molte specie originarie dell’Australia sud occidentale.

Non è particolarmente esigente riguardo al suolo, purché perfettamente drenante, cresce infatti sia su suoli sabbiosi acidi che pesanti alcalini ed è piuttosto resistente alle basse temperature, potendo sopportare, per breve periodo e asciutta valori fino a circa -6 °C.

Sinonimi: Grevillea segmentosa F.Muell. (1863).

 

→ Vedere anche l’articolo sul genere Grevillea.

→ Per apprezzare la biodiversità all’interno della famiglia delle PROTEACEAE e trovare altre specie, cliccare qui.

 

Archivio fotografico di Giuseppe Mazza

_G-117-8_Grevillea_leucopteris
Photomazza : 70.000 colour pictures of animals and plants