Howea forsteriana

Famiglia : Arecaceae

Testo © Pietro Puccio

JPEG - 62.4 Kb
La Howea forsteriana è molto usata per la decorazione degli interni © Giuseppe Mazza

Il nome generico si riferisce al luogo di provenienza, l’isola Lord Howe (Australia).

La specie è dedicata a al senatore del New South Wales Henry William Forster.

La Howea forsteriana (C. Moore ex H. Wendl.) Becc. (1877) fu inizialmente inserita nel genere Kentia, ma nel 1877 il grande botanico fiorentino Odoardo Beccari l’inserì in un nuovo genere, che chiamò Howea.

Nonostante ciò il primo nome è quello con cui ancor oggi è più comunemente nota.

Nei paesi anglofoni è chiamata anche ‘Sentry palm’ e ‘Thatch palm’.

Palma originaria dell’isola Lord Howe, situata a 600 km dalla costa orientale dell’Australia.

Quest’isola è ricca di endemismi, e conta quattro specie di palme: l’ Howea forsteriana, l’ Howea belmoreana, l’ Hedyscepe canterburyana e la Lepidorrhachis mooreana.

L’ Howea forsteriana è l’elemento predominante della foresta subtropicale dell’isola fino a circa 400 m di altitudine

JPEG - 48.4 Kb
L’Howea forsteriana s’accontenta di poca luce e poca terra © Mazza

Presenta un tronco solitario, sottile, di 15 cm circa di diametro, leggermente ingrossato alla base, alto fino ad oltre 15 m di altezza, di colore verde scuro (grigio nella parte più vecchia) su cui sono visibili gli anelli traccia della attaccatura delle foglie cadute.

Le foglie pennate ed elegantemente arcuate sono lunghe circa 3 m con pinnule verde scuro, ricadenti, di lunghezza fino a circa 70 cm.

E’ una specie monoica con infiorescenza formata da 3-7 spighe lunghe circa 1 m che si diramano da un largo e corto peduncolo e su cui sono disposti i fiori di entrambi i sessi.

I frutti sono ellissoidi, 3-4 cm di lunghezza, rosso scuro a maturazione, che avviene lentamente (3-4 anni), pertanto sulla stessa pianta possono pre- sentarsi contemporaneamente infiorescenze ed infruttescenze con frutti nei vari stadi di maturazione (verde, giallo e rosso scuro).

Con calore di fondo, i semi dell’ Howea forsteriana germinano in circa 80 giorni.

Pianta di grande valore ornamentale è coltivabile all’aperto nelle zone subtropicali e temperato-calde per l’ornamento di parchi e giardini in posizione parzialmente ombreggiata allo stadio giovanile e regolarmente irrigata.

Ma l’uso più frequente, fin dalla introduzione in Europa, è come pianta da interni.

La sua eleganza fin dai primissimi anni di età, l’adattamento a condizioni di scarsa luminosità e l’assenza di particolari cure ne fanno ancora oggi una delle palme più utilizzate, se non la più utilizzata, per la decorazione degli interni.

Sinonimi: Denea forsteriana (F. Muell. ex H. Wendl.) O. F. Cook (1926); Kentia forsteriana F. Muell. ex H. Wendl. (1878).

 

→ Per apprezzare la biodiversità all’interno della famiglia delle ARECACEAE e trovare altre specie, cliccare qui.

 

Archivio fotografico di Giuseppe Mazza

_H-26-11_Howeia_forsteriana
_H-26-14_Howeia_forsteriana
Photomazza : 70.000 colour pictures of animals and plants