Justicia carnea

Famiglia : Acanthaceae

Testo © Pietro Puccio

JPEG - 51.7 Kb
Fioriture in casa e in giardino nei climi temperati © Mazza

La Justicia carnea Lindl. (1831) è originaria del Brasile, Argentina e Paraguay.

Il genere è dedicato al botanico scozzese James Justice (1698-1763); il nome specifico deriva dal latino “caro, carnis” = carne, con riferimento al colore dei fiori.

Nomi comuni: “brazilian plume”, “flamingo flower”, “plume flower”, “king’s crown” “paradise plant” (inglese); “jacobinia”, “vara de la justicia”, “jacobinia de flor rosada” (spagnolo); “brasilianischer federbusch”, “jakobinie”, “jacobinie”, “fleischrote justicia” (tedesco); “jacobínia”, “justícia”, “justícia-rosa”, “justícias cor-de-rosa” (portoghese).

Arbusto sempreverde di rapida crescita, alto fino a 1,5-2 m, con fusto erbaceo eretto e ramificato e foglie lanceolate di colore verde intenso, lunghe fino a 20 cm e larghe 5 cm, con nervature marcate. Infiorescenze terminali, grandi, vistose, formate da molti fiori tubolari di colore rosa, in varie gradazioni, lunghi circa 6 cm, con corolla bilobata, il petalo superiore è eretto ed incurvato all’apice sopra le antere, il petalo inferiore è piegato quasi ad angolo retto con estremità ricurva a forma di uncino. Il frutto è una capsula contenente fino a quattro semi, ma la pianta raramente fruttifica in coltivazione. Si riproduce facilmente per talea con calore di fondo in primavera.

Specie di grande interesse paesaggistico per i climi tropicali e subtropicali, non solo per le sue intrinseche caratteristiche estetiche, ma anche per essere uno dei pochi arbusti fioriferi utilizzabili in situazioni ombrose, essendo proprio questa la sua collocazione ideale. Per lo stesso motivo è utilizzata, in vaso, per la decorazione degli interni, dove con la sua fioritura riesce a dare una vivace nota di colore; a tal scopo sono state selezionate varietà a portamento compatto e dimensioni contenute. Preferisce suoli subacidi o neutri, ben drenati, ricchi di sostanza organica e regolari innaffiature; opportune potature ad inizio autunno sono utili per mantenere un portamento compatto e stimolare una copiosa fioritura.

Sinonimi: Cyrtanthera magnifica Nees (1847); Cyrtanthera pohliana var. velutina Nees (1847); Justicia magnifica Pohl ex Nees (1847); Jacobinia carnea (Lindl.) G. Nicholson (1885); Jacobinia magnifica (Nees) Voss (1894); Jacobinia velutina (Nees) Voss (1894).

 

→ Per apprezzare la biodiversità all’interno della famiglia delle ACANTHACEAE e trovare altre specie cliccare qui.

 

Archivio fotografico di Giuseppe Mazza

_J-1-1_Jacobinia_carnea
Photomazza : 70.000 colour pictures of animals and plants