Licuala lauterbachii

Famiglia : Arecaceae

Testo © Pietro Puccio

JPEG - 257.2 Kb
Di casa in Papua Nuova Guinea ed Isole Salomone, la Licuala lauterbachii cresce nel sottobosco delle foreste umide. Piuttosto rara in coltivazione, può raggiungere i 5 m d’altezza con un diametro del fusto di 10 cm © Giuseppe Mazza

La specie è originaria di Papua Nuova Guinea e Isole Salomone dove cresce nel sottobosco delle foreste umide a basse altitudini.

Il termine generico deriva dal nome indigeno “leko wala” dato a questo genere di palme nelle isole Molucche; la specie è dedicata al botanico ed esploratore tedesco Carl Adolf Georg Lauterbach (1864-1937).

La Licuala lauterbachii Dam- mer & K.Schum. (1900) è una specie monoica di lenta crescita a fusto singolo, alto fino a circa 5 m, ma che in coltivazione si mantiene più basso, con un diametro fino a 10 cm, coperto, tranne nella parte più vecchia, dai residui e dalle fibre di colore bruno chiaro delle basi dei piccioli.

Le foglie, su un sottile picciolo lungo fino a 1,5 m provvisto nella parte inferiore di corte spine ai margini, sono palmate, più o meno circolari, larghe fino a circa 1 m, divise fino alla base in numerosi segmenti cunei- formi di varia larghezza, plicati, troncati e dentati all’apice, di colore verde intenso lucido.

Le infiorescenze, ramificate del terzo ordine, nascono tra le foglie (interfogliari), lunghe circa 1 m, inizialmente erette, superando in altezza la pianta, poi arcuate in frutto, con fiori ermafroditi di colore giallastro. Frutti globosi inizialmente verdi, poi rossi a maturità, di 1-2 cm di diametro, contenenti un solo seme.

Si riproduce per seme, preventi- vamente pulito dalla polpa e tenuto in acqua tiepida per due giorni, in terriccio organico aerato e drenante mantenuto umido alla temperatura di 26-28 °C, con tempi di germinazione di 3-4 mesi.

Nelle Isole Salomone è presente la Licuala lauterbachii var. bougainvillensis Becc. (1921) con foglie divise solo in 6-8 segmenti di diversa larghezza, di cui quello centrale è il più largo di tutti.

JPEG - 193.6 Kb
La Licuala lauterbachii var. bougainvillensis, endemica delle Isole Salomone, è particolarmente decorativa per le foglie divise solo in 6-8 segmenti col più grosso al centro. Si adatta bene in interni alla coltivazione in vaso © Giuseppe Mazza

Specie diffusa nei luoghi di origine, ma piuttosto rara in coltivazione nonostante le sue notevoli caratte- ristiche ornamentali, coltivabile all’ aperto esclusivamente nelle zone a clima tropicale e subtropicale con elevata umidità atmosferica e dove temperature inferiori a +10 °C sono eventi eccezionali e di brevissima durata. Richiede una esposizione semiombreggiata riparata dai venti e suoli ricchi di sostanza organica, da acidi a lievemente alcalini, drenanti, mantenuti costantemente umidi.

Si adatta bene alla coltivazione in vaso, in particolare la varietà bougainvillensis, per la decora- zione di spazi aperti o di giardini d’inverno, verande, serre e interni spaziosi e luminosi dove il clima non consente la permanenza con conti- nuità all’aperto, utilizzando un terriccio con le stesse caratteristiche prima riportate per i suoli, con temperature diurne superiori a 20 °C e valori minimi notturni non inferiori a 16 °C; l’umidità ambien- tale deve essere elevata, superiore al 60%.

Utili le concimazioni, dalla tarda primavera all’autunno, utilizzando preferibilmente un prodotto idrosolubile bilanciato, con microelementi, a metà dose di quella consigliata dal produttore.

 

→ Per apprezzare la biodiversità all’interno della famiglia delle ARECACEAE e trovare altre specie, cliccare qui.

 

Archivio fotografico di Giuseppe Mazza

/l-248-2_licuala_lauterbachii
Photomazza : 70.000 colour pictures of animals and plants