Licuala spinosa

Famiglia : Arecaceae

Testo © Pietro Puccio

La Licuala spinosa Wurmb (1780) è originaria di una vasta area del sud-est asiatico che comprende l’India (isole Andamane e Nicobar), Myanmar, Thailandia, Vietnam, Indonesia (Java, Borneo e Sumatra), Malaysia e Filippine.

Cresce prevalentemente lungo le coste e le rive dei fiumi.

Il termine generico deriva dal nome indigeno “leko wala” dato a questo genere di palme nelle isole Molucche.

Il termine specifico latino “spinosa” = spinosa, fa riferimento alle spine presenti ai bordi del picciolo.

E’ comunemente nota con i nomi: mangrove fan palm, spiny licuala (inglese); licuala de manglar (spagnolo); palmeira-leque-de-espinho (portoghese); licuale épineuse, palmier à hélices (francese); Mangroven Strahlenpalme, Mangroven Fächerpalme (tedesco).

Specie cespitosa. presenta fusti alti fino a 3-4 m, con un diametro di 5-7 cm, fibrosi e ricoperti dai residui dei piccioli fogliari nella parte più giovane.

JPEG - 289.4 Kb
Licuala spinosa, con particolare dei frutti (a destra). Questa piccola palma cespitosa, con fusti sottili di 3-4 m, mostra una relativa resistenza al freddo © Giuseppe Mazza

Le foglie sono palmate, pressoché circolari di 1 m circa di diametro, profondamente incise in numerosi segmenti troncati e dentellati all’apice, di colore verde chiaro, su un picciolo lungo fino ad 1 m dotato di robuste spine ai bordi.

Le infiorescenze, che nascono tra le foglie e si protendono oltre la chioma, sono ramificate e portano fiori ermafroditi color crema cui seguono frutti globosi di colore rosso di 12 mm circa di diametro.

Si riproduce per divisione o per seme che germina intorno a 2 mesi.

E’ considerata la specie più resistente alle basse temperature del genere (fino a -3 °C) ed al pieno sole, è utilizzabile quindi, a scopo ornamentale, sia nelle zone a clima tropicale e subtropicale che in quelle temperato-calde, in posizione riparata.

Esige un suolo drenante, sabbioso e mantenuto costantemente umido.

Sinonimi: Corypha pilearia Lour. (1790); Licuala ramosa Blume (1830); Licuala horrida Blume (1838); Licuala pilearia (Lour.) Blume (1838); Licuala spinosa var. brevidens Becc. (1886); Licuala spinosa var. cochinchinensis Becc. (1886); Licuala acutifida var. peninsularis Becc. (1921).

 

→ Per apprezzare la biodiversità all’interno della famiglia delle ARECACEAE e trovare altre specie, cliccare qui.

 

Archivio fotografico di Giuseppe Mazza

_L-145-1_Licuala_spinosa
_L-145-2_Licuala_spinosa
_L-145-3_Licuala_spinosa
Photomazza : 70.000 colour pictures of animals and plants