Linospadix monostachyos

Famiglia : Arecaceae

Testo © Pietro Puccio

JPEG - 244.5 Kb
Una Linospadix monostachyos fotografata in Australia nel suo ambiente © Giuseppe Mazza

La Linospadix monostachyos (Mart.) H. Wendl. (1875) è originaria dell’Australia, in particolare Qeensland e Nuovo Galles del Sud, dove vive nelle foreste pluviali a medie ed alte altitudini (fino a 1500 m), confinata nelle zone più ombrose ed umide.

Il nome generico è la combinazione dei termini greci “linos” = filo, corda e “spadix” = spadice, quello specifico la combinazione di “monos” = solo, unico e “stachys” = spiga, ambedue fanno riferimento alla lunga infiorescenza semplice.

E’ comunemente nota come: “walking-stick palm” (inglese); “Spazierstockpalme” (tedesco).

Specie a fusto solitario, di colore verde e segnato dagli anelli lasciati dalle basi fogliari, di 3-4 cm di diametro, può raggiungere una altezza di 6 m negli esemplari centenari in habitat (molto meno in coltivazione), con alla base, sotto il livello del terreno, un ingrossamento a forma di pomo. Le foglie sono pennate, di colore verde lucido, lunghe circa 80 cm, con pinnule irregolarmente spaziate sul rachide di varia larghezza, tagliate obliquamente e dentellate all’apice.

L’infiorescenza è semplice, pendente, di colore giallo, portante fiori unisessuali disposti nella tipica triade (uno femminile in mezzo a due maschili). I frutti sono globosi, di colore rosso a maturità, di circa 1 cm di diametro. Si riproduce per seme che germina in circa un mese.

Specie di grande valore ornamentale, anche per le lunghe infruttescenze pendule, ma poco coltivata, è adatta a climi tropicali e subtropicali particolarmente umidi in posizione ombrosa; preferisce suoli acidi e temperature costanti, anche se può resistere per breve periodo a temperature intorno a -2 °C.

Per la sua robustezza ed il “pomo” naturale alla base, il fusto è stato usato in passato come bastone da passeggio, da cui il nome comune con cui questa specie è universalmente nota.

Sinonimi: Areca monostachya Mart. (1838); Bacularia monostachya (Mart.) F.Muell. (1870); Kentia monostachya (Mart.) F.Muell. (1870).

 

→ Per apprezzare la biodiversità all’interno della famiglia delle ARECACEAE e trovare altre specie, cliccare qui.

 

Archivio fotografico di Giuseppe Mazza

_L-82-5_Linospadix_monostachya
Photomazza : 70.000 colour pictures of animals and plants