Livistona chinensis

Famiglia : Arecaceae

Testo © Pietro Puccio

JPEG - 251.9 Kb
Nelle rade foreste della Cina meridionale, Vietnam, Giappone e Taiwan, la Livistona chinensis raggiunge i 10 m d’altezza © Giuseppe Mazza

La Livistona chinensis (Jacq.) R. Br. ex Mart. (1838) è originaria della Cina meridionale, Vietnam, Giappone e Taiwan, dove cresce prevalentemente nella foresta rada.

Il genere fu dedicato a Patrick Murray, barone di Livingston, che destinò nel 1670 la sua collezione ed il suo giardino ad orto botanico, divenuto poi l’attuale "Royal Botanic Garden Edinburgh".

JPEG - 208.3 Kb
Raro esemplare a più teste coltivato nell’isola di Tenerife, alle Canarie © Giuseppe Mazza

Il nome della specie fa riferimento ad uno dei luoghi di provenienza.

Nomi comuni: “Livistona della Cina”, “Ventaglio cinese”, “Palma fontana” (italiano); “chinese fan palm”, “chinese fountain palm” (inglese); “palmier éventail chinois”, “palmier fontaine” (francese); “palmeira-leque-da-china”, “falsa-latania” (portoghese); “livistona de China” (spagnolo); “Chinesische Fächerpalme”, “Chinesische Schirmpalme” (tedesco).

Da notare che in campo vivaistico questa palma è spesso impropriamente designata come “ Latania borbonica ”, che è invece sinonimo di un’altra palma, la Latania lontaroides.

Presenta un fusto solitario di 25-30 cm di diametro, alto fino a circa 10 m, di colore marrone nella parte più vicina alla chioma, grigiastro in quella più vecchia.

Le foglie della Livistona chinensis sono palmate nelle piante giovani, costapalmate in quelle adulte, larghe circa 1,5 m, di colore verde tendente spesso al giallastro, suddivise in numerosi segmenti penduli e bifidi per una lunghezza di circa 30 cm.

Picciolo lungo fino ad 1 m, spinoso ai margini nelle piante giovani, pressoché inerme nelle piante adulte, limitandosi la presenza delle spine ad un breve tratto alla base del picciolo .

Le infiorescenze, più corte delle foglie, sono molto ramificate, di colore verde giallastro, con piccoli fiori bisessuali bianchi. I frutti, in grappoli compatti, sono globosi, di colore verde brillante tendente al bluastro a maturità, di circa 2 cm di lunghezza.

Si riproduce per seme che germina in 2-3 mesi.

La Livistona chinensis è una palma molto ornamentale per la chioma lussureggiante, con foglie ricadenti come gli zampilli di una fontana.

E’ di facile coltivazione nei climi dal tropicale al temperato, dove resiste a temperature fino a -6 °C. Palma a crescita notoriamente lenta, non presenta particolari esigenze di suolo. Da adulta può resistere a lunghi periodi di siccità, anche se un terreno ricco e mantenuto umido durante il periodo vegetativo potrebbe accelerarne la crescita.

JPEG - 311.2 Kb
Le infiorescenze di colore verde giallastro, con piccoli fiori bisessuali bianchi, sono molto ramificate e più corte delle foglie © Giuseppe Mazza

Le piante giovani sono spesso utilizzate in vaso per la decorazione degli interni.

Sinonimi: Latania chinensis Jacq. (1801); Saribus chinensis (Jacq.) Blume (1838); Livistona mauritiana Wall. ex Mart. (1838); Saribus oliviformis Hassk. (1842); Livistona sinensis Griff. (1850); Livistona oliviformis (Hassk.) Mart. (1853); Livistona subglobosa (Hassk.) Mart. (1853); Saribus subglobosus Hassk.(1842).

 

→ Per apprezzare la biodiversità all’interno della famiglia delle ARECACEAE e trovare altre specie, cliccare qui.

 

Archivio fotografico di Giuseppe Mazza

_L-191-1_Livistona_chinensis
_L-191-4_Livistona_chinensis
Photomazza : 70.000 colour pictures of animals and plants