Livistona decora

Famiglia : Arecaceae

Testo © Pietro Puccio

La specie è originaria dell’Australia (Queensland), dove è presente lungo le coste nordorientali ai margini della foresta pluviale e nelle foreste aperte di eucalipto, spesso ai margini dei fiumi, su suoli prevalentemente sabbiosi, fino a circa 500 m di altitudine.

Il genere fu dedicato a Patrick Murray, barone di Livingston, che destinò nel 1670 la sua collezione ed il suo giardino ad orto botanico, divenuto poi l’attuale ‘Royal Botanic Garden Edinburgh’; il nome specifico è il termine latino “decora” = bella, elegante, con ovvio riferimento. Nomi comuni: ribbon fan palm, weeping cabage palm (inglese); latanier pleureur (francese); palmeira-leque-de-fita (portoghe se); palma llorona, palmera de cintas, palmera llorona (spagnolo); trauer-schirmpalme, trauerschirmpalme (tedesco).

La Livistona decora (W.Bull) Dowe (2004) è una specie monoica a fusto singolo, alto fino a 20 m con un diametro di 25-30 cm, allargato alla base, di colore bruno tendente al grigio nelle parti più vecchie, su cui sono visibili le tracce ravvicinate delle cicatrici fogliari e leggere fessure verticali.

JPEG - 289.3 Kb
Nel Qeensland la Livistona decora raggiunge i 20 m d’altezza, con un fusto di 25-30 cm, caratterizzato dalle tracce ravvicinate orizzontali delle cicatrici fogliari © Giuseppe Mazza

Le foglie, di colore verde intenso lucido superiormente, verde chiaro inferiormente, sono costapalmate, orbicolari, larghe circa 2,5 m, profondamente divise in 70-80 segmenti sottili, uniti alla base per non più di 5-10 cm, a loro volta divisi all’apice, per circa metà della loro lunghezza, in due segmenti appuntiti e pendenti. I piccioli sono sottili, verdi, lunghi 1,5-2,5 m, muniti ai margini, per i primi 2/3 della lunghezza, di spine ravvicinate, ricurve e nerastre, lunghe 0,5 cm; la base si disfa per buona parte in una massa fibrosa che circonda il fusto.

Le infiorescenze nascono tra le foglie, sono poco più lunghe dei piccioli, arcuate e molto ramificate, portanti minuscoli fiori ermafroditi di colore giallo; solitamente sono presenti contemporaneamente più infiorescenze. I frutti sono globosi, fino a circa 1,8 cm di diametro, nero lucido a maturità, contenenti un solo seme di circa 1 cm di diametro. Si riproduce per seme, che germina in 1-3 mesi, utilizzando un substrato costituito da normale terriccio per semina e sabbia grossolana in parti uguali; la crescita è relativamente veloce.

JPEG - 305.9 Kb
Isolata o in gruppi e filari, è una delle Livistona più ornamentali per la caratteristica chioma con foglie finemente suddivise e pendenti © Giuseppe Mazza

Specie di grande effetto paesaggistico, sia isolata, in gruppi di varia altezza o in filari, è una delle Livistona più ornamentali per la caratteristica chioma dalle foglie finemente suddivise e pendenti. Coltivabile in pieno sole fin da giovane nelle zone a clima tropicale, subtropicale e temperato caldo, resistendo a temperature fino a -5 °C, per breve periodo; si adatta a vari tipi di suolo, purché perfettamente drenanti, con preferenza per quelli sabbiosi, e sopporta da adulta periodi di secco, ma si avvantaggia di regolari e abbondanti innaffiature nei mesi più caldi.

Presenta una discreta resistenza alla salsedine, può quindi essere impiegata anche in prossimità del mare. L’uso come pianta in vaso per la decorazione di interni è molto limitato, necessitando di ampi spazi e soprattutto di elevatissima luminosità.

Sinonimi: Corypha decora W.Bull (1887); Livistona enervis auct. (1891); Livistona decipiens Becc. (1910).

 

→ Per apprezzare la biodiversità all’interno della famiglia delle ARECACEAE e trovare altre specie, cliccare qui.

 

Archivio fotografico di Giuseppe Mazza

_L-145-2_Livistona_decora
_L-239-1_Livistona_decora
Photomazza : 70.000 colour pictures of animals and plants