Melaleuca trichophylla

Famiglia : Myrtaceae

Testo © Pietro Puccio

JPEG - 119.6 Kb
La Melaleuca trichophylla è un arbusto australiano con un avvenire orticolo mediterraneo © G. Mazza

La specie è originaria dell’Australia sudocci- dentale (Western Australia), dove vive su suoli prevalentemente sabbiosi in zone caratterizzate da vegetazione sclerofilla e da un clima di tipo mediterraneo, con inverni umidi e miti ed estati calde e secche; frequenti gli incendi che contribuiscono a rinnovare la vegetazione.

Il nome è la combinazione dei termini greci “melas” = nero e "léukos" = bianco con riferimento al colore della corteccia, inizialmente bianco per poi diventare nerastro invecchiando; il nome specifico è la combinazione dei termini greci “trichos”, genitivo di “thrix” = pelo, capello e “phyllon” = foglia, con riferimento alle foglie ricoperte da fitta peluria.

Nomi comuni: pretty honey myrtle (inglese).

La Melaleuca trichophylla Lindl (1839) è un arbusto sempreverde alto 0,2-1 m dal portamento piuttosto variabile, da prostrato a eretto, con foglie alterne filiformi, lunghe 2,5-3,5 cm, arcuate, appuntite, ricoperte da fitta peluria.

Le infiorescenze sono spighe compatte terminali ed ascellari, emisferiche, con rachide lanoso e fiori con 5 sepali e petali nascosti da una moltitudine di stami, uniti alla base, di colore rosa porpora con antere gialle.

I frutti sono capsule globose di 0,5 cm di diametro contenenti minuscoli semi. Si riproduce per seme, in substrato sabbioso, e per talea legnosa in estate.

Specie molto ornamentale nel periodo di fioritura, ma pressoché sconosciuta al di fuori dell’area di origine dove cresce in pieno sole su suoli sabbiosi o pietrosi perfettamente drenanti, da acidi a leggermente alcalini, in clima prettamente di tipo mediterraneo con piovosità pressoché nulla in estate ed inverni miti, relativamente piovosi, con temperature che solo eccezionalmente possono scendere di qualche grado sotto 0 °C.

Nel periodo della fioritura alimenta un discreto commercio di fiori recisi prelevati direttamente in natura.

Sinonimi: Melaleuca eremaea F.Muell. (1862); Myrtoleucodendron trichophyllum (Lindl.) Kuntze (1891).

 

→ Per apprezzare la biodiversità all’interno della famiglia delle MYRTACEAE cliccare qui.

 

Archivio fotografico di Giuseppe Mazza

_M-19-10_Melaleuca_trichophylla
Photomazza : 70.000 colour pictures of animals and plants