Robiquetia bicruris

Famiglia : Orchidaceae

Testo © Pietro Puccio

JPEG - 149.6 Kb
La Robiquetia bicruris è un’epifita con fusti piatti pendenti delle umide foreste di Sulawesi © Giuseppe Mazza

La specie è originaria di Sulawesi dove cresce nelle foreste umide montane tra 1300 e 1900 m di altitudine.

Il genere è dedicato al chimico francese Pierre Jean Robiquet (1780-1840), noto per aver individuato nelle piante diversi composti chimici, tra cui asparagina, caffeina e codeina; il nome specifico è la combinazione dell’avverbio latino “bis” = due volte e del sostantivo “crus, uris” = gamba, di non chiaro riferimento.

La Robiquetia bicruris J.J.Sm. (1928) è una specie epifita con fusti piuttosto appiattiti pendenti, lunghi 15-25 cm, provvisti di foglie alterne, distiche, oblunghe con apice irregolarmente bilobato, lunghe 4-7,5 cm e larghe 1-1,4 cm, coriacee.

Infiorescenze laterali racemose, pendenti, lunghe 10-18 cm, portanti una moltitudine di minuscoli fiori, di circa 6 mm di diametro, di colore giallo con labello lievemente soffuso di porpora.

Sepalo dorsale ellittico con apice ottuso, concavo, lungo circa 2,5 mm e largo 1,5 mm, sepali laterali falcati, lunghi circa 2,5 mm e larghi 1 mm, petali ellittici, lunghi 2 mm e larghi 1 mm, labello trilobato saccato provvisto di una sorta di sperone alla base, lungo 4,5 mm e largo 2,5 mm, e colonna lunga 2 mm.

Si riproduce per seme, in vitro, e per divisione.

Orchidea miniatura piuttosto rara in coltivazione, richiede una esposizione semiombreggiata, temperature medio-alte, elevata umidità e costante ventilazione.

Innaffiature regolari durante il periodo di crescita, leggermente più distanziate durante la stasi vegetativa, utilizzando acqua piovana, demineralizzata o da osmosi inversa.

Per il portamento pendente viene generalmente montata su tronchi, pezzi di corteccia o zattere di sughero o di radici di felci arborescenti con dello sfagno alla base per mantenere l’umidità. Eventuali trapianti vanno effettuati alla ripresa vegetativa.

JPEG - 115.1 Kb
Strane foglie di 4-7,5 cm con apice irregolarmente bilobato. Infiorescenze pendenti, di 10-18 cm, con una moltitudine di minuscoli fiori, di circa 6 mm di diametro © Giuseppe Mazza

Sinonimi: Malleola bicruris (J.J.Sm.) Garay (1972).

 

→ Per apprezzare la biodiversità all’interno della famiglia delle ORCHIDACEAE e trovare altre specie, cliccare qui.

 

Archivio fotografico di Giuseppe Mazza

/r-177-2_rubiquetia_bicruris
Photomazza : 70.000 colour pictures of animals and plants