Saxifraga aizoides

Famiglia : Saxifragaceae

 

 

Testo © Dr. Barbara Barisani

 

 

JPEG - 251.5 Kb
La Saxifraga aizoides è una specie erbacea perenne a diffusione artico alpina. In Europa cresce fin oltre i 3000 m di quota © Giuseppe Mazza

La Saxifraga aizoides L. (1753) ha una diffusione artico alpina e la si ritrova fino a oltre 3000 m sulle montagne europee (Pirenei, Alpi, Appennini, Alpi Apuane, Monti Tatra,…) e nelle zone artiche del Nord America.

Il nome del genere deriva dal latino “saxum” che significa sasso e “frangere” che significa rompere. Il termine fa riferimento all’attitudine delle sassifraghe a crescere incuneandosi tra le rocce. Secondo alcune fonti può anche riferirsi all’uso che un tempo se ne faceva per frantumare i calcoli renali.

JPEG - 243.6 Kb
Forma luminosi cuscinetti lassi nelle torbiere, prati umidi, vallette nivali, sorgenti, rupi stillicidiose, macereti umidi, greti e rive di torrenti. Sulle Alpi Apuane cresce anche su rupi e pietraie assolate © Giuseppe Mazza

L’epiteto specifico aizoides deriva dal greco “aizoon”, parola attribuita ad un genere botanico e che nasce a sua volta da "aei" = sempre, "zóo" = io vivo ed “eídos” = sembianza, aspetto. Quindi concludendo vuol dire che è una pianta perenne che assomiglia al genere Aizoon.

Nomi comuni: Sassifraga gialla, Sassifraga autunnale (italiano); Saxifrage faux aizoon, Saxifrage jaune (francese); Vednozeleni kamnokreć (sloveno); Bach-Steinbrech, Bewimpèrter-Steinbrech (tedesco); Saxifraga amarilla (spagnolo), Yellow Saxifrage (inglese); Yellow Mountain Saxifrage (inglese USA).

In natura presenta alcune varietà, caratterizzate da lievi differenze morfologiche e dal colore dei petali, che va dal giallo vivo o aranciato, spesso punteggiato di rosso, fino al rosso cupo, come in alcune popolazioni che crescono sui versanti delle Alpi Apuane.

E’ una pianta erbacea perenne che forma cuscinetti lassi.

Presenta fusti fogliosi striscianti, leggermente legnosi alla base, lunghi dai 5 ai 15 cm, e fusti fioriferi ascendenti lunghi dai 15 ai 25 cm.

Le foglie, lunghe da 1 a 2,5 cm, hanno apice acuto e sono carnosette, sessili, oblunghe, talvolta leggermente dentate, cigliate sui bordi.

I fusti fioriferi si ramificano in una infiorescenza a pannocchia ramosa che porta da 1 a una decina di fiori a forma di stella, con diametro da 9 a 14 mm. I 5 petali, lunghi da 3 a 6 mm, sono lanceolati, ad apice ottuso, separati uno dall’altro, di dimensioni pari o leggermente inferiori rispetto a quelle dei sepali. Questi sono in numero di 5, hanno forma triangolare ed apice ottuso. Le antere degli stami e l’ovario sono di colore da giallo limone a rosso cupo.

Il frutto è una capsula ovoide e contiene numerosi semi affusolati. Fiorisce da giugno a settembre. Le popolazioni delle Alpi Apuane possono protrarre la fioritura fino a ottobre.

JPEG - 184.4 Kb
I fusti fioriferi si ramificano in infiorescenze a pannocchia che possono portare anche una decina di fiori a forma di stella, con 9-14 mm di diametro © Giuseppe Mazza

Sopravvive all’inverno grazie alle gemme poste a livello del terreno (emicriptofita). Ha una buona adattabilità ecologica ed è presente nei piani montano, subalpino e alpino.

La sassifraga gialla si ritrova in diversi tipi di habitat quali torbiere, prati umidi, vallette nivali, sorgenti, rupi stillicidiose, macereti umidi, greti e rive dei torrenti. Sulle Alpi Apuane cresce anche su rupi e pietraie assolate. Non è particolarmente esigente riguardo alla composizione mineralogica e al pH del terreno, pur preferendo terreni con pH basico, come calcari e calcescisti.

JPEG - 105.3 Kb
Si adatta a vari terreni, anche se preferisce quelli con pH basico come calcari e calcescisti, e supera l’inverno con gemme poste a livello del terreno © Giuseppe Mazza

Come altre specie di sassifraghe non teme i rigori invernali e può essere coltivata nei giardini rocciosi, in tasche mantenute umide e fresche.

Sinonimi: Saxifraga autumnalis Auct.

 

→ Per apprezzare la biodiversità all’interno della famiglia delle SAXIFRAGACEAE cliccare qui.

 

Archivio fotografico di Giuseppe Mazza

_S-23-11_Saxifraga_aizoides
_S-23-12_Saxifraga_aizoides
_S-23-13_Saxifraga_aizoides
_S-23-14_Saxifraga_aizoides
Photomazza : 70.000 colour pictures of animals and plants